mario cesari

mario cesari

is creating metalworks

0

patrons

$0

per month
Ho cominciato a lavorare il metallo 40 anni fa, tra Venezia e Stoccolma e in seguito a Londra, a Kathmandu in Nepal e ad Athens negli USA.
Lavoro da solo senza macchinari, uso solo strumenti manuali e impiego le tecniche classiche, cesello, fusione, forgiatura, incisione ecc.
Uso argento e oro, rame e ottone, titanio e alluminio, ferro e acciaio, legni duri a grana fine come bosso e pero.
Ogni mio oggetto è un pezzo unico che non rincorre alcuna moda e non si richiama a stili particolari se non allo stile, senza tempo, di un artigiano che cerca di armonizzare estetica e funzionalità.
Faccio oggetti che mi piacciono, che userei (o uso) con piacere.
Non amo rifare cose già fatte, ci sono troppe cose nuove da fare.
Di solito lavoro piccole serie, non credo possibile disegnare e realizzare l’oggetto perfetto, non migliorabile; non esiste il meglio assoluto, c’è sempre una linea che può essere cambiata, un particolare che può essere diverso, una variante suggerita dall’uso.
Ho venduto a mercati, ho avuto bottega, ho partecipato a esposizioni, ho raccolto una biblioteca sui metalli, ho tradotto (La lavorazione dei metalli di H.Maryon, per Hoepli), ho pubblicato articoli, ho insegnato, sono intervenuto a convegni, ho realizzato strumenti scientifici per musei, ho scritto un libro sulla fusione in osso di seppia.
Oltre a fare oggetti, attualmente continuo ad insegnare, scrivo, ricerco, seguo il mio sito pennabilli.org. (pagine su tecniche e tutorials, su libri e manuali, glossario e molto altro) e il gruppo Lavorazione Del Metallo (LDM) su Facebook che ho creato anni fa, arrivato a 3.500 membri.


Siamo anelli di una catena che risale ai tempi preistorici.
Imparare a lavorare il metallo significa in sostanza ripercorrere il cammino che dai primi uomini che battevano il metallo nativo fra due pietre arriva ad oggi.
Dopo tanti anni di studio e di pratica, non poter trasmettere e tramandare quel che ho imparato mi sconforta.

Se hai imparato qualcosa è tuo dovere insegnarlo. (Renata Scotto)

In tempi andati avrei avuto uno o due apprendisti, oggi è impensabile; ci sono ostacoli burocratici e le nostre vite sono complesse.
Così tocca cavarsela in altro modo, molti fanno un percorso da autodidatta, ci sono degli ottimi libri, ci sono delle buone scuole per chi riesce a trovare il tempo.
Internet offre moltissimo ma il problema per un principiante è saper discernere, non ha gli strumenti per giudicare la validità di quel che gli si offre.
Appartenere a un gruppo come LDM è utilissimo, ci sono scambi fra esperti, risposte a problemi, indicazioni e consigli di persone competenti.
In LDM ci sono anche tutorials, bisogna pescarli fra i post e di solito non sono sviluppati come sarebbe possibile, non solo per i limiti del formato FB.
Fare tutorials dettagliati è un lavoro impegnativo e su Patreon posso progettare alcune sequenze: intendo pubblicare almeno due post al mese, un tutorial sui fondamentali e un tutorial su una tecnica specifica o avanzata.
Ci saranno anche versioni più dettagliate di post avviati su Facebook.
Chi è iscritto avrà accesso ai post esclusivi già pubblicati e a quelli nuovi, oltre che ai post gratuiti aperti al pubblico, che permettono di farsi una buona idea di quel che propongo e di imparare qualcosa.
Tiers
a gentile richiesta
$2 or more per month only 250 left
Raggiunto il primo traguardo, potrò permettermi di dedicare più tempo alla creazione dei post e chiederò agli iscritti di proporre gli argomenti da trattare.
Ho cominciato a lavorare il metallo 40 anni fa, tra Venezia e Stoccolma e in seguito a Londra, a Kathmandu in Nepal e ad Athens negli USA.
Lavoro da solo senza macchinari, uso solo strumenti manuali e impiego le tecniche classiche, cesello, fusione, forgiatura, incisione ecc.
Uso argento e oro, rame e ottone, titanio e alluminio, ferro e acciaio, legni duri a grana fine come bosso e pero.
Ogni mio oggetto è un pezzo unico che non rincorre alcuna moda e non si richiama a stili particolari se non allo stile, senza tempo, di un artigiano che cerca di armonizzare estetica e funzionalità.
Faccio oggetti che mi piacciono, che userei (o uso) con piacere.
Non amo rifare cose già fatte, ci sono troppe cose nuove da fare.
Di solito lavoro piccole serie, non credo possibile disegnare e realizzare l’oggetto perfetto, non migliorabile; non esiste il meglio assoluto, c’è sempre una linea che può essere cambiata, un particolare che può essere diverso, una variante suggerita dall’uso.
Ho venduto a mercati, ho avuto bottega, ho partecipato a esposizioni, ho raccolto una biblioteca sui metalli, ho tradotto (La lavorazione dei metalli di H.Maryon, per Hoepli), ho pubblicato articoli, ho insegnato, sono intervenuto a convegni, ho realizzato strumenti scientifici per musei, ho scritto un libro sulla fusione in osso di seppia.
Oltre a fare oggetti, attualmente continuo ad insegnare, scrivo, ricerco, seguo il mio sito pennabilli.org. (pagine su tecniche e tutorials, su libri e manuali, glossario e molto altro) e il gruppo Lavorazione Del Metallo (LDM) su Facebook che ho creato anni fa, arrivato a 3.500 membri.


Siamo anelli di una catena che risale ai tempi preistorici.
Imparare a lavorare il metallo significa in sostanza ripercorrere il cammino che dai primi uomini che battevano il metallo nativo fra due pietre arriva ad oggi.
Dopo tanti anni di studio e di pratica, non poter trasmettere e tramandare quel che ho imparato mi sconforta.

Se hai imparato qualcosa è tuo dovere insegnarlo. (Renata Scotto)

In tempi andati avrei avuto uno o due apprendisti, oggi è impensabile; ci sono ostacoli burocratici e le nostre vite sono complesse.
Così tocca cavarsela in altro modo, molti fanno un percorso da autodidatta, ci sono degli ottimi libri, ci sono delle buone scuole per chi riesce a trovare il tempo.
Internet offre moltissimo ma il problema per un principiante è saper discernere, non ha gli strumenti per giudicare la validità di quel che gli si offre.
Appartenere a un gruppo come LDM è utilissimo, ci sono scambi fra esperti, risposte a problemi, indicazioni e consigli di persone competenti.
In LDM ci sono anche tutorials, bisogna pescarli fra i post e di solito non sono sviluppati come sarebbe possibile, non solo per i limiti del formato FB.
Fare tutorials dettagliati è un lavoro impegnativo e su Patreon posso progettare alcune sequenze: intendo pubblicare almeno due post al mese, un tutorial sui fondamentali e un tutorial su una tecnica specifica o avanzata.
Ci saranno anche versioni più dettagliate di post avviati su Facebook.
Chi è iscritto avrà accesso ai post esclusivi già pubblicati e a quelli nuovi, oltre che ai post gratuiti aperti al pubblico, che permettono di farsi una buona idea di quel che propongo e di imparare qualcosa.

Recent posts by mario cesari

Tiers
a gentile richiesta
$2 or more per month only 250 left
Raggiunto il primo traguardo, potrò permettermi di dedicare più tempo alla creazione dei post e chiederò agli iscritti di proporre gli argomenti da trattare.